“Cádiz” e “Insieme ma soli” Sensi Lorente in Photo-VOGUE Italia e Iconic a cura del Critico d’arte Melinda Miceli

“Attirata dall’immenso cifrario immaginifico di queste due foto pubblicate su Vogue e Iconic la mia disamina vuole porre un’intralettura sinottica che attraversa il sentire del nostro tempo. Lo scatto di Sensi Lorente” Cadiz” porta in scena un uomo bambino “osservatore”, sospeso nel vuoto e ammantato dalla serenita’ infantile. Sembra aver superato la sua mente umana e i cardini del sistema di pensiero per passare dai valori terreni ctonii a quelli uranii della ribellione in una valenza di stasi tipica dell’infanzia. Cadiz e l’elemento Campanile si fanno simboli di una trasfigurazione onirica nella quale trionfa l’immobilismo a controvertire uno storico e glorioso passato. La figura umana incerta e immatura posta di spalle osserva il Campanile della Cattedrale con ingenuo distacco, immerso nei toni bianco e nero che si diluiscono nei grigi appena accennati a indicare la neutralità del suo stato d’animo, capace di allontanare le emozioni e di usare la mente impersonale. Il messaggio che è sotteso in questa foto di Sensi Lorente oltre l’attesa è il disincanto del nostro tempo che ha trasformato la mente dell’uomo contemporaneo da reattivo a cosciente osservatore e nella disgregazione di tutti i valori etici e religiosi, nella scomposizione della piramide comportamentale del sistema, che ha perso il velo di Maya, dove necessariamente solo il “qui e ora” possono essere considerati gli elementi guida del suo contemporaneo esistere nel pervenuto disincanto del mondo. Nella seconda foto “Insieme ma soli “, pubblicata su Iconic Sensi Lorente pone al vertice della Giralda di Siviglia due innamorati arabi immersi nel  contemplare gli archi rampanti della Cattedrale, che si ergono al di sotto del Campanile che sovrasta la scena quasi nell’attesa dell’ultimo rintocco, metafora di un pensiero che si coglie in ogni dettaglio e che incombe nel cielo plumbeo. La nota fotografa Sivigliana attraverso i contrasti di luce e di ombra e la figurazione bianca e nera, la sua trama, ci inizia ad una lettura profonda evocante un monito universale verso la tutela del Cristianesimo Europeo.Lo sguardo dei due personaggi che va dall’alto al basso e la separazione degli stessi con postura laterale e le braccia unite, ” Insieme ma soli”, mette in luce l’imposizione di una sicurezza dell’osservatore che trascende l’osservazione classica dell’architettura sacra.Rimandi artistici e moniti che si fanno emblemi di un’epoca in cui solo le grandi menti possono cogliere la svolta che attende l’umanità e il continente Europeo dopo l’effetto pandemia, sottoposti a una totale revisione del  tessuto razziale e religioso”. Dott. ssa Melinda Miceli Critico d’arte  

“Cádiz” e “Insieme ma soli” Sensi Lorente in Photo-VOGUE Italia e Iconic a cura del Critico d’arte Melinda Miceli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *